Designer nicese premiato a Los Angeles con Mosaico Digitale

1394457_639259629457535_1498455490_n
INTERNATIONAL HOTEL, MOTEL + RESTAURANT SHOW NEW YORK CITY
novembre 28, 2014
veneziano-2
Veneziano ha scelto Mosaico digitale per realizzare lo stand Artribune per Artefiera 2013 a Bologna
novembre 28, 2014
casadova

Alessandro Marchelli, interior designer nicese,con il progetto di ristrutturazione di Casa Dova si è classificato al terzo posto nel concorso internazionale “Design Awards” di Los Angeles.
Una piazza d’onore conquistata sbaragliando migliaia di concorrenti di 65 Paesi. E, come “ciliegina sulla torta”, ha ricevuto allo stesso concorso una menzione d’onore per la coraggiosa e inedita ristrutturazione di un appartamento privato su due livelli nella storica via Maestra di Nizza. “Da ieri, quando mi è arrivata la notizia viaggio ad un metro da terra”- confida sorridendo” .
Come dargli torto, anche perché non è facile, partendo da una città di provincia, arrivare a ribalte internazionali. Nel suo lavoro c’è molta fantasia, cura dei materiali e studio di innovative soluzioni, che richiamano uno stile etnico e ultramoderno al contempo. Già l’anno passato Marchelli era arrivato tra i finalisti con l’allestimento di un negozio a Cossano Belbo ma l’edizione del 2013 gli ha riservato una sorpresa ancor più grande e volerà a Los Angeles a fine maggio per la premiazione. Casa Dova è un palazzo del ‘700 sotto i portici di via Maestra (al piano terra la storica drogheria), di fronte al Campanon: il tocco di Marchelli si riconosce da dai portici, in quel tratto colorati in strisce bianche e azzurre. “Ebbi molte critiche all’inizio – racconta – ma i colori storici della città erano dei verdi e azzurri pallidi. C’è un po’ di quella Liguria che qui è vicina”.